Stasera a cena

Oggi voglio parlarvi di uno dei ristoranti dove l’atmosfera milanese viene rimpiazzata da una più calda e familiare tipica del sud: vi troverete catapultati all’improvviso nel cuore della costiera Amalfitana.

Vi sto parlando del Doge di Amalfi, in via fratelli Sangallo 41, proprio accanto al teatro Ciack. (e infatti spesso dopo lo spettacolo i teatranti li troverete al tavolo accanto al vostro..)

E’ un po’ che non vado al Doge di Amalfi, ora che ci penso… magari ci andrò nei prossimi giorni.

Innanzitutto il posto. Non è esattamente ciò che definirei posto romantico o da coppietta, né l’ambiente è particolarmente elegante.
E’ un ristorante pizzeria, quindi va bene se la coppia è rodata o se siete in famiglia o con amici. Comunque ci dovete andare, se vi piace il pesce. O se volete una buona pizza napoletana.

Il locale è a conduzione familiare: il “doge” è il papà di Patrizio e Teresa che, assieme ad Andrea (il marito di Teresa) e alla moglie del doge stesso, si occupano dei tavoli, mentre altri familiari e non sono nelle cucine.
Il sistema di comunicazione tra tavoli e cucine e tra di loro è la classica tecnologia partenopea (e parte napoletana, direbbe il principe De Curtis) di comunicazione: l’urlo.
E così tra un Terèèèèèèèèè… ‘ o viiin e un Patriiiiii a che tavolo era sto coso? vi sembrerà di essere davvero ad Amalfi.
E vi assicuro che è come trovarsi nel mezzo di una commedia di de Filippo, certe volte. E loro, naturalmente, lo sanno e ci marciano.

Naturalmente potreste entrare da un momento all’altro a far parte del gioco. In genere i tavoli “simpatici” vengono “messi in mezzo” e diventano anche loro protagonisti dello spettacolo.

Specialità del posto: le linguine all’astice.
Patrizio sostiene che il segreto stia nella “pummarola”. In effetti una sera dopo aver discusso del superbo sapore di questo sugo d’astice, mi ha regalato un barattolo di pomodorini in conserva.
E vi assicuro che aveva ragione!

Ho fatto un sugo splendido.
Certo, non ai loro livelli. Dunque, tornando alla cucina del Doge di Amalfi, le linguine all’astice sono una buona porzione di linguine con sugo d’astice e mezzo astice (di provenienza canadese, surgelato).
Il fatto che non sia fresco giova al prezzo di una cena, ma vi garantisco che il sapore è davvero ottimo.
Il buffet degli antipasti è una collezione di sapori buoni e tipici della costiera, dal carpaccio di spada a quello di salmone, alle alici marinate, alle cozze, alle zucchine fritte e ai calamaretti in salsa di pomodorini (sempre quelli buoni).

Il buffet dei dolci comprende i babà al ruhm, la caprese, le sfogliatelle, i cannoli siciliani e altri dolci al cucchiaio meno tipici della costiera.
E il limoncello (tutto quello che riuscirete a bere) è offerto dalla casa.

La cena con primo, vino, acqua, dolce e limoncello, per due, si aggira sui 25 euro a testa.
Quando vi porterà il conto, il simpaticissimo Andrea, facendosi sentire da tutti i tavoli intorno, dirà “CHI LO PRENDEEEE?” con aria maliziosa 😉

Suggerisco di prenotare, il posto è sempre pieno. Il numero è: 02/730286

Bon apetit,
coccy

Stasera a cenaultima modifica: 2004-01-27T18:18:49+01:00da week-end
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento